carne dell'imperatrice

La carne dell'imperatrice secondo Maria

La carne dell’imperatrice è una ricetta tratta dall’Artusi: il caposaldo della cucina di mia mamma. 

 

Le basi della cucina di Maria

Mamma per me e Caterina, Maria per il resto del mondo ha una grande sicurezza in cucina e riesce a modificare le ricette, aggiungendo o togliendo ingredienti pur di mettere a tavola tutti insieme. Merito delle ore passate in cucina ad osservare l’operato di sua madre e delle donne della sua famiglia, anche loro devote all’Artusi e della sua curiosità oltre ogni confine. 

 

Il sapore che piace a tutti

Quando ci ha proposto per la prima volta la carne dell’imperatrice era entusiasta della ricetta. Nonostante ci sia da ammetterlo, l’aspetto può deludere le aspettative create da un nome che perfino Artusi definisce ampolloso.

Maria ha colto nel segno: la carne dell’imperatrice è una ricetta semplice, veloce e da leccarsi i baffi, di quel sapore che piace a tutti (vegetariani all’ascolto, Maria è pronta a tirar fuori anche una versione vegetale).

 

Senza latte e derivati

La ricetta originale contiene anche il burro e il parmigiano ma nella versione che vi proponiamo li abbiamo eliminati ed il risultato è ugualmente ottimo.

 

Ingredienti

500 grammi di macinato di vitellone
50 grammi di prosciutto crudo con grasso
2 uova
1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
1/3 di bicchiere d’acqua
3 cucchiai di olio EVO
1 spicchio d’aglio
1 rametto di rosmarino
sale
 

Il procedimento

  1. Macinare o tagliuzzare finemente il prosciutto crudo
  2. aggiungere il prosciutto crudo al macinato, insieme alle uova e a un generoso pizzico di sale
  3. mescolare bene gli ingredienti con la forchetta
  4. far scaldare l’olio in padella e quando bolle versate la carne schiacciandola con le mani bagnate fino ad ottenere uno spessore di circa 2 centimetri
  5. compattate i bordi con la forchetta, disponete sulla superficie lo spicchio d’aglio tagliato a fettine e il rosmarino e coprite con il coperchio
  6. nel frattempo sciogliete il concentrato di pomodoro nell’acqua
  7. quando vedrete la superficie della carne cotta versatevi l’acqua con il pomodoro distribuendola uniformemente e chiudete nuovamente il coperchio
  8. la carne sarà pronta in pochi minuti, quando l’olio inizierà a separarsi dall’acqua e si sarà trasformato in un delizioso sughetto.

La carne dell’imperatrice è pronta

Sarà morbidissima con una crosticina irresistibile sul fondo. Vi consigliamo di prevedere del pane per la scarpetta, possibilmente direttamente nella padella.

 

Se gli ospiti tardano ad arrivare

Se avete preparato la carne dell’imperatrice e gli ospiti tardano ad arrivare, ripetete il procedimento dal punto 6. Così eviterete che la carne possa seccarsi durante l’attesa.

 

Abbinamenti classici o azzardati

Da abbinare bene con qualunque contorno, vi stupiremo con una proposta di abbinamento azzardato che però è piaciuto molto a tutta la famiglia: le lenticchie rosse con curry e latte di cocco. Fateci sapere se siete interessati a questa ricetta.

Non siamo sicure che Artusi sarebbe d’accordo con noi ma è il bello delle contaminazioni in cucina.

 

Condividi la ricetta e taggaci nei tuoi esperimenti!

 

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email
Share on pinterest
Pinterest
Share on print
Print